Turchia – Istanbul e Cappadoccia

L’incanto del Paese dei due continenti

Un vero gioiello a metà tra Europa e Asia, la Turchia offre il fascino delle città dei sultani accanto ai piccoli villaggi, l’immensità dei paesaggi e i profumi intensi che sorprendono in ogni luogo. Un Paese che mantiene viva la curiosità del viaggiatore in ogni istante grazie al suo fascino misterioso. Questo nostro viaggio è perfetto per chi si avvicina a questa meta complessa e affascinante per la prima volta e per chi desidera dedicarsi all’esplorazione con calma, addentrandosi nel cuore di luoghi e delle atmosfere senza fretta: ci concentriamo su due delle più splendide perle del Paese, Istanbul e la regione di Cappadocia. La più grande città europea ci accoglierà con i suoi colori, i suoni, le atmosfere e la grazia della sua storia millenaria. Quella che un tempo fu capitale degli imperi Romano, Bizantino e Ottomano ci conquisterà con i suoi innumerevoli contrasti e le mille sfumature culturali. Scoprire Istanbul significa viaggiare nella storia di una città a cavallo non solo tra due mari, il Nero e quello di Marmara, e due continenti, Europa e Asia, ma anche tra due mondi, uno moderno e proiettato verso il futuro e uno più antico, profondamente ancorato alle sue tradizioni: avremo modo di conoscere entrambe le sue anime. Ci spostiamo poi in Cappadocia, regione dove la mano di Madre Natura incontra l’ingegno e la fantasia dell’uomo per dar luce a capolavori unici al mondo. Simbolo di questa regione sono i suoi paesaggi incantati e lunari, costellati da formazioni rocciose misteriose e bizzarre che la geologia ci spiega come frutto dell’azione erosiva del vento sulle morbide rocce vulcaniche, ma che per tutti sono più poeticamente conosciuti come “i camini delle fate”. Ci immergeremo in una terra che è labirinto di caverne e villaggi rupestri nascosti nelle profondità della terra. Un’enorme distesa di pinnacoli e rocce appuntite dalle forme fantastiche e prodigiose, altopiani interrotti da gole e canyon profondi e inaccessibili, che videro fiorire e prosperare antiche civiltà, che ci hanno lasciato una miriade di chiese, villaggi, affreschi, monasteri… tutti da scoprire. Lungo tutto il nostro viaggio saremo avvolti dall’atmosfera calda, colorata, misteriosa e sinuosa di una terra e un popolo dal fascino eterno: provare per credere!

La quota comprende
  • Pernottamento in hotel a Istanbul e in Cappadocia, in camere doppie con servizi privati;
  • la prima colazione;
  • quattro pranzi e quattro cene in Cappadocia;
  • noleggio di pulmino con conducente per tutta la durata del viaggio;
  • tutti i trasporti e i trasferimenti previsti dal programma;
  • assistenza di Guida Ambientale Escursionistica Four Seasons dall’Italia per l’intera durata del viaggio;
  • guida locale per tutti i monumenti e le attrazioni visitate;
  • tasse di soggiorno;
  • tutti gli ingressi ai monumenti e alle attrazioni previsti dall’itinerario;
  • tutte le spese per i trasporti pubblici ad Istanbul.
La quota non comprende
  • Spese di apertura pratica (vedi sotto);
  • voli A/R dall’Italia e tasse aeroportuali;
  • volo interno Istanbul – Kayseri;
  • i pasti a Istanbul;
  • le bevande;
  • quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”.

GIORNO 1
ITALIA/ISTANBUL

Partenza dall’Italia con volo di linea.
Arrivo a Istanbul e trasferimento in centro città, la storica penisola, conosciuta come Sultanahmet. Check-in in hotel.
Dopo aver attraversato il ponte di Galata con i mezzi pubblici, iniziamo la nostra passeggiata esplorativa nel quartiere di Beyoglu dalla storica Piazza Taksim e lungo Istiklal Caddesi: con il tram storico ancora in funzione, l’atmosfera vivace, i tanti ristorantini e i negozi di antiquariato, librerie, gallerie d’arte e caffetterie deliziose sono considerate il cuore della moderna Istanbul. Cena in un ristorantino in città, per una prima immersione nei profumi della cucina turca.
Dopo cena, sarà possibile visitare la Torre di Galata, una delle principali attrazioni di Istanbul, che di sera offre viste mozzafiato sul centro storico, il Corno d’Oro e Bosforo attraverso le Isole dei Principi e dispone di un osservatorio con una vista a 360 gradi dell’intera città.
Rientro in hotel e pernottamento.

GIORNO 2
ISTANBUL – La penisola storica

Oggi ci aspetta un fantastico tour – a piedi, come piace a noi! – per il centro storico della magica Istanbul.
Iniziamo la giornata con una visita al Palazzo Topkapi, la residenza principale del Sultani ottomani per circa 400 anni del loro regno di 624 anni. Il palazzo è tra i monumenti inclusi nell’area storica Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 1985.
Successivamente la nostra passeggiata ci porta alla famosa Hagia Sophia, capolavoro architettonico e culturale: il complesso è stato per secoli basilica patriarcale ortodossa, poi moschea E museo. Sul lato opposto di Hagia Sophia si trova la Moschea Blu (Moschea Sultan Ahmed), costruita tra il 1609 e il 1616: il suo design è il culmine di due secoli di sviluppo dell’architettura ottomana e bizantina.
Dalla moschea blu ci dirigiamo verso la vicina piazza dell’Ippodromo, un tempo centro sociale e sportivo di Costantinopoli, capitale dell’Impero Bizantino.
La nostra ultima tappa ci porta al famoso bazar coperto (Kapali Carsi), uno dei mercati coperti più grandi e antichi del mondo, con 61 strade coperte e oltre 3.000 negozi … una vera e propria città dentro la città! Il bazar è stato fondato da Fatih Sultan Mehmet dopo aver conquistato Costantinopoli, come degna conclusione della Via della Seta. Oggi è un importante centro commerciale di gioielli, ceramiche dipinte a mano, tappeti, ricami, spezie e negozi di antiquariato.
Concludiamo la giornata con una tradizionale tazza di tè turco, conosciuta come “Cay”.
Cena in ristorantino tipico, relax e pernottamento.

GIORNO 3
ISTANBUL – La città moderna e cosmopolita

Dopo colazione continuiamo il nostro viaggio attraverso Istanbul, alla scoperta dell’anima cosmopolita e multi-religiosa della città. Cominciamo con la visita dei quartieri meno turistici e più pittoreschi della città: Fatih, Fener e Balat.
Seppur siano visitati da pochissimi viaggiatori, entrambi sono inclusi nella lista UNESCO dei Patrimoni dell’Umanità per la ricchezza e varietà delle loro architetture e per l’affascinante brulichio di vita vera che li contraddistingue. Li raggiungiamo con i mezzi pubblici e ci godiamo una passeggiata fra piccole case di legno ottomane, moschee al pari di Haghia Sofia e splendide chiese di Fatih. A Fener, quartiere greco, le strade diventano piccole e strette e le case coloratissime e ci portano a scoprire piccoli tesori dimenticati come la Chiesa di Santa Maria dei Mongoli. Balat è, invece, il quartiere ebraico, con i vicoli in salita che nascondono, forse, i più bei mosaici di Istanbul, quelli della Chiesa di San Salvatore in Chora. Da qui raggiungiamo l’imbarcadero e prendiamo il traghetto pubblico per Kadikoy, per toccare, almeno per qualche ora, la metà asiatica di Istanbul e godere di una mini-crociera sul Bosforo.
Kadikoy è un turbinio di piccoli ristoranti, bancarelle del mercato e locali che si godono il relax ai tavoli che affollano le strade. Ci godremo un pranzo tipicissimo e una bella passeggiata nel quartiere, prima di riprendere il traghetto fino a Sultanhamet, dove ci attende l’ultima tappa della visita in città: la Cisterna Basilica. Luogo dal fascino innegabile, è parte di un sistema di cisterne romane sotterranee che servivano la città. Ormai trasformata in galleria d’arte turca, la cisterna è un luogo magico di riflessi e luci.
Cena nel ristorante in terrazza dell’hotel, relax e pernottamento.

GIORNO 4
DA INSTANBUL A KAYSERI – Verso la Cappadocia, Cavusin e Bozdag

Dopo colazione, trasferimento all’aeroporto di Istanbul e volo per Kayseri. Proseguimento del viaggio in minivan verso la meravigliosa Cappadocia, dove trascorreremo i nostri prossimi giorni di viaggio.
La Cappadocia è innegabilmente un trionfo della fantasia della natura: sembra quasi di essere su un altro pianeta grazie le sue eccezionali caratteristiche geologiche e paesaggistiche.
Vento, pioggia e gelo ha scolpito questo superbo scenario nella roccia vulcanica per milioni di anni. La regione è in gran parte dominata da rocce sedimentarie che sono state trasformate, nel tempo, in strette valli, colonne di pietra, picchi, anfratti e caverne: tutto un mondo da scoprire!

Arriviamo a Cavusin e iniziamo la nostra prima camminata da Cavusin lungo il percorso che porta sulla vetta del Bozdag, accompagnati dalla vista panoramica della Cappadocia.
Dopo aver attraversato ancora qualche collinetta, dal pianoro sommitale potremo osservare la magnifica vista dell’intera Cappadocia, prima di iniziare la discesa lungo la rotta balcanica, che corre parallela a Bozdag e alla Red&Rose Valley.

Cena e pernottamento in hotel.

GIORNO 5
CAPPADOCIA – La Zemi Valley, Goreme, Uchisar

Dopo colazione, trasferimento alla Valle Zemi, una zona verde con rocce vulcaniche erose dal vento, bellissime formazioni rocciose, grotte nelle scogliere e alti pioppi. Alla fine della valle ci sarà la possibilità di visitare la chiesa di El Nazar. Continuiamo la nostra escursione attraverso Gorkundere, conosciuto come uno dei luoghi più affascinanti della Cappadocia grazie alle straordinarie forme dei camini delle fate. Il sentiero arriva in un punto per ammirare la famosa valle di Goreme.
Da Goreme continuiamo la nostra passeggiata attraverso la Valle dei Piccioni con viste spettacolari sulle scogliere naturali e sulle grotte fatte a mano, passando anche attraverso alcuni tunnel scavati nella roccia.
Ci recheremo poi al villaggio di Uchisar, dove è possibile visitare il punto panoramico conosciuto come “la fortezza”. Qui numerosi ambienti scavati nella roccia sono collegati tra loro con scale, cunicoli e passaggi.
Dopo aver visitato il castello di Uchisar cammineremo attraverso le strade strette e pittoresche del villaggio di Uchisar fino ad Akvadi, una famosa valle che segue un vecchio letto di fiume, oggi utilizzato per i vigneti.

Rientro in hotel, cena e pernottamento.

GIORNO 6
CAPPADOCIA – La città sotterranea di Kaymakli, Ihlara, il monastero di Selime

Dopo colazione partiremo per Ihlara, e lungo il percorso visiteremo l’incredibile città sotterranea di Kaymakli, costruita sotto una collina ed aperta ai visitatori dal 1964. La gente del villaggio di Kaymakli ha costruito le proprie case intorno a un centinaio di tunnel della città sotterranea, e utilizzano ancora i luoghi più convenienti dei cunicoli come cantine, magazzini e stalle, a cui accedono attraverso i loro cortili. Sebbene la città sotterranea sia composta da 8 piani sotto terra, oggi solo 4 di essi sono aperti al pubblico, nei quali gli spazi sono organizzati attorno a pozzi di ventilazione.

In tarda mattinata ci dirigiamo con il minivan verso Ihlara (circa 1 ora, 95 km one way), un canyon lungo 14 km con centinaia di case e chiese scavate nella roccia. Questa valle fu luogo ideale per il culto dei monaci in isolamento, oltre a fornire un rifugio e un luogo sicuro di difesa per le persone durante i periodi di invasione. Numerose sono le abitazioni, alcune delle quali collegate da cunicoli e corridoi.

Dopo aver pranzato a Belisirma continuiamo la nostra escursione al villaggio di Selime dove visitiamo il monastero di Selime, arroccato sui pendii di una bella montagna, senza dubbio una delle costruzioni rupestri più sorprendenti e, date le sue dimensioni, uno dei più grandi edifici religiosi della Cappadocia.
Nel tardo pomeriggio, sulla via del ritorno in hotel visitiamo anche il villaggio di Guzelyurt, un tempo Gelveri, una zona di grandi bellezze naturali e un posto importante nella storia del cristianesimo. Guzelyurt (bella casa) è più famoso come la casa di San Gregorio Naziano, uno dei padri fondatori i cui insegnamenti e scritti contribuirono a fondare alcuni dei principi fondamentali del cristianesimo.
Torniamo al nostro hotel per un po’ di relax, la cena e il pernottamento.

GIORNO 7
CAPPADOCIA – Gomeda, Meskendir, la Valle Red&Rose e il caravanserraglio di Saruhan

Dopo colazione ci dirigeremo verso le rovine della Valle di Gomeda passando per il villaggio di Mustafapasha, una delle più antiche chiese rupestri della Cappadocia risalente al periodo iconoclastico. Iniziamo la nostra escursione ed esploriamo le valli Uzengi e Pancarlik, su un altopiano che offre una magnifica vista sulla valle dell’Uzengi; poi entriamo nella valle di Pancarlik per vedere numerosi coni e camini delle fate che decorano il nostro cammino e anche per visitare le chiese di Kepez, Sarica e Pancarlik, famose per il loro interesse architettonico.

Qui ritroviamo il nostro veicolo per il trasferimento nella Valle di Meskendir, dove iniziamo la seconda parte della passeggiata per un sentiero pieno di antiche case rupestri e complessi dell’antica civiltà cristiana.
Via Meskendir attraversiamo la zona della Valle Rossa, un’altra bellissima valle della Cappadocia con le sue formazioni e colori spettacolari. Nella Valle Rossa è possibile visitare la chiesa nascosta dell’Uzumlu (Uva), la chiesa della croce e la chiesa delle tre croci. Queste chiese sono state scavate nella parete rocciosa e risalgono al VIII/IX secolo.
Concludiamo la giornata con una tazza di tradizionale caffè turco e poi torniamo al nostro hotel per un po’ di relax. Per la cena ci sposteremo in un tipico ristorante che propone la carne cotta in vaso tradizionale, una ricetta propria dell’Anatolia!

Alla fine del percorso verremo recuperati dal nostro veicolo e continueremo la giornata con la visita al caravanserraglio di Saruhan, costruito nel 1238 e conosciuto come l’ultimo caravanserraglio costruito nella zona.
Rientro in hotel, cena di arrivederci e pernottamento.

GIORNO 8
RIENTRO IN ITALIA
Dopo colazione, trasferimento in aeroporto e volo interno per Istanbul. Proseguimento con volo internazionale per il rientro in Italia.

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA: 330,00€ – Sempre su richiesta e a disponibilità limitata.

VOLO IN MONGOLFIERA IN CAPPADOCIA. Nei giorni 5, 6 e 7 del nostro tour la mattina presto, prima dell’inizio delle nostre attività, è possibile effettuare, facoltativamente e con supplemento, la famosa attività del sorvolo della Cappadocia a bordo di una mongolfiera. Vedi la scheda in PDF per i dettagli.

SPESE DI APERTURA PRATICA: € 30,00 obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.

Istanbul, Provincia di Istanbul, Turchia

Chiedi disponibilità

Per qualsiasi informazione puoi chiamare i numeri
+39 06 8530 1758 | +39 335 464 918
oppure compila il modulo sottostante e ti contatteremo al più presto.

Ti potrebbero interessare anche