Scopri il Piemonte

A partire da
€1250 per persona
Durata
6gg/5nt
Destinazione
Piemonte
Partecipanti
30
  • Informazioni
  • In dettaglio
  • Piano del Tour
  • Info aggiuntive
  • Recensioni
  • Località
Scopri il Piemonte Isole Borromee – Orta San Giuglio – Torino – Venaria Reale – Stupinigi – Sacra Di San Michele – Alba – Le Langhe     Perchè questo Viaggio per scoprire i misteri della Sacra di San Michele per visitare Torino e le splendide Residenze Sabaude per ammirare i paesaggi Patrimonio Unesco di...

Informazioni principali

Destinazione
Piemonte Scopri Piemonte
Luogo di partenza
Orari e luoghi di partenza in info aggiuntive
Luogo di ritorno
Partenza per il rientro in sede in autobus GT di lusso
Data di partenza
25 Ottobre 2022
Il prezzo include
  • Accompagnatore
  • Bevande ai pasti
  • Escursioni
  • Mezza pensione
  • Tassa di Soggiorno
  • Visite guidate
Il prezzo non include
  • Tutto quanto non indicato in “La quota comprende”
Prezzi supplementari
Supplemento singola: €250 Supplemento partenze del 11/8: €50 Notte supplementare pre/post tour a Roma, in b/b in doppia a persona, al giorno: €60 Notte supplementare pre/post tour a Roma, in b/b in singola, al giorno: €90 Supplemento partenze da BN/AV/SA/NA/CE/FG: €30 Supplemento partenza da BA: €40 Assicurazione obbligatoria (incluso annullamento viaggio): €50 Quota di iscrizione: €30

Scopri il Piemonte
Isole Borromee – Orta San Giuglio – Torino – Venaria Reale – Stupinigi – Sacra Di San Michele – Alba – Le Langhe

 

 

Perchè questo Viaggio
per scoprire i misteri della Sacra di San Michele
per visitare Torino e le splendide Residenze Sabaude
per ammirare i paesaggi Patrimonio Unesco di Langhe & Monferrato

 

 

La Sacra di San Michele con il Monastero Nuovo, la Nuova Chiesa e la Torre della Bell’Alda è sicuramente uno dei luoghi più misteriosi e magici di tutto il Piemonte. Oltre che per la sua bellezza artistica e architettonica e per la sua storia, la Sacra è famosa in quanto considerata dagli esperti di esoterismo uno dei tre punti di una linea energetica (con Mont Saint Michel in Francia e Monte Sant’Angelo in Puglia). Un luogo pieno di fascino e mistero insomma, assolutamente da vedere.

Neive
Nelle colline del Monferrato in provincia di Cuneo, sorge Neive, un borgo medievale di una bellezza incontrastata, strette viuzze e palazzi dalle tegole rosse addossati l’uno a l’altro. Antiche testimonianze del passato si mostrano imponenti, come la Torre dell’Orologio, ultima testimonianza dell’antico castello, la barocca Arciconfraternita di San Michele con il prezioso portale ligneo, la Casa Cotto con i suoi pregevoli soffitti e caminetti del XIII secolo. Il cuore del comune di Neive è rappresentato da Piazza Italia, un delizioso salotto settecentesco. Il comune piemontese è anche rinomato per la sua ampia produzione di grandi vini D.O.C e D.O.C.G ottenute dai vigneti delle colline circostanti.

A Torino nasce la cioccolata
La mescita di questa gustosa bevanda è autorizzata ufficialmente nel 1678 da Madama Reale Giovanna Battista Nemours e già nel Settecento la cioccolata diventa solida e si trasforma in tavoletta di cioccolato. Nascono in Piemonte le prime grandi aziende come la Caffarel, dove si insegna il nuovo mestiere perfino ad aspiranti cioccolatieri provenienti dalla Svizzera. Il gianduia nasce nel 1865 ad opera di Michel Prochet che, mescolando cioccolato e nocciole tostate per risparmiare sul cacao, inventa senza saperlo il grande protagonista delle prelibatezze dolciarie piemontesi: il gianduiotto. Torino è da sempre maestra in Europa nell’arte di lavorare il cioccolato, fin da quando riuscì ad inventare un ingegnoso sistema per separare il burro di cacao, che limitava la preparazione all’uso esclusivo di bevande, ottenendo così una pasta di cioccolato solida. Era l’inizio di una tradizione dolciaria che si sarebbe sviluppata enormemente e che avrebbe fatto conoscere Torino in tutto il mondo. Ancora oggi la città mantiene il primato nazionale della confezione di un‘irresistibile pralineria.

Invito a Corte…una mattinata alla Venaria Reale
Dopo anni di intensi lavori questa opera di grandi architetti del Sei e Settecento, nel 2007 è tornata a vivere. E’ una meravigliosa occasione per rilassarci ascoltando musica barocca, assistere al Teatro d’Acqua della fontana musicale più grande d’Europa, per rimanere infine senza fiato di fronte alla magnificenza della Galleria Grande, alla luce trasfigurante della Cappella di Sant’Uberto e all’imponenza della Citroniera, capolavori assoluti di Filippo Juvarra. Nei giardini di nuova progettazione, da pochi anni interamente ricostruiti dalle sterpaglie, il nostro sguardo si perderà negli specchi d’acqua della Peschiera e del Canale, nelle simmetrie rigorose dei parterres e nella ricchezza del giardino seicentesco, ma anche nelle opere di artisti moderni che espongono nel Parco Basso. Anche le Scuderie ospitano spettacoli, concerti e grandi eventi. Il complesso della Venaria Reale è insomma uno spazio immenso, vario e suggestivo, dal fascino straordinario… da cui non potremo che restare coinvolti!

Alba, nel cuore delle Langhe, è immersa in un contesto paesaggistico davvero incantevole: il suo territorio è infatti caratterizzato dalla presenza di dolci colline che abbondano di quei rinomati vigneti i cui frutti hanno reso illustre la zona. La produzione vinicola del Piemonte è infatti nota in tutto il mondo grazie ai vini pregiati della zona di Alba, quali il Barolo e il Barbaresco, il Barbera e il Dolcetto. Il territorio delle Langhe, compreso tra le provincie di Asti e di Cuneo, è ormai celebre ben oltre i confini del Piemonte per le sue attrazioni paesaggistiche ed enogastronomiche e proprio grazie al suo profilo naturalistico e alla sua vasta e pregiata produzione vinicola è stato inserito, nel 2014, nella lista dei beni del Patrimonio Unesco, insieme alle zone del Roero e del Monferrato. La città di Alba appartiene all’area della Bassa Langa, rinomata non solo per l sua ampia ed eccelsa produzione di vini ma anche per la produzione di tartufi, in particolar del celebre tartufo bianco di Alba. Iniziamo il nostro itinerario alla scoperta di alcuni tra i principali edifici civili e religiosi della città: partiamo dal Palazzo del Comune, il quale, data la sua posizione centrale e il ruolo rivestito nella storia cittadina, costituisce uno delle principali attrattive di Alba. Probabilmente edificato sul sito di un antico edificio romano, il palazzo municipale presenta al suo interno alcune opere pittoriche di altissimo valore. La sala consigliare ospita infatti un’opera del celebre pittore albese Macrino d’Alba (XVI secolo), la Vergine con il Bambino, mentre lungo le pareti della scalinata principale del municipio spicca un pregevole affresco che raffigura una splendida Adorazione dei Magi. Il principale edificio religioso della città è invece situato in Piazza Risorgimento, nel cuore del centro cittadino: il Duomo di Alba, dedicato al patrono della città, San Lorenzo, fu edificato molto probabilmente intorno al XII secolo, per poi essere restaurato e rimaneggiato ripetutamente nel corso dei secoli, sino a ottenere l’aspetto attuale, frutto dei lavori eseguiti alla fine del XIX secolo. Il Duomo di Alba è inoltre noto in tutto il Piemonte per la sua alta torre campanaria che presenta al suo interno al suo interno l’antico campanile originario risalente al XII secolo. Concludere la visita di Alba presso la bellissima Chiesa di San Domenico, fondata in questa bella cittadina del Piemonte nel 1292 e completata nel corso dei secoli, per poi subire un processo di restauro iniziato negli anni Trenta del XX secolo. La chiesa presenta un impianto gotico molto interessante e sulla facciata presenta un affresco che raffigura la Madonna del Rosario con san Domenico e santa Caterina. L’interno, organizzato in tre navate, è decorato con affreschi di pregio ed è privo di arredi e viene spesso utilizzato per manifestazioni culturali, mostre e concerti.

La Palazzina di Caccia di Stupinigi, situata nell’omonima frazione nei dintorni di Torino, è una magnifica opera di Filippo Juvarra, la cui realizzazione iniziò nel 1729 per volere di Vittorio Amedeo II di Savoia, che gli affidò il progetto con l’intenzione di dare al già presente castello delle fattezze regali e adatte alla nobile casata dei Savoia. Vittorio Amedeo II aveva, inoltre, intenzione di far dono al figlio Carlo Emanuele III di una palazzina per la caccia e per le feste. Nel 1731 venne effettuata la prima battuta di caccia nei dintorni del complesso. Tuttavia, in quegli anni, Stupinigi non rappresentava la residenza primaria dei Savoia, che vi passavano un tempo relativamente breve, soprattutto durante la stagione della caccia. I lavori proseguirono fino alla fine del XVIII secolo e negli anni, sotto la direzione di diversi architetti, la struttura venne ampliata e arricchita di particolari. Moltissime personalità illustri soggiornarono in questa palazzina di caccia: l’imperatore Giuseppe II, lo zarevic Paolo Romanov, Ferdinando I e Carolina di Borbone e addirittura Napoleone Bonaparte, che soggiornò qui nel 1805, poco prima della sua incoronazione. Inoltre, qui venne celebrato il matrimonio di Vittorio Emanuele II nel 1842, prima che la palazzina fosse ceduta allo stato nel 1919. Dal 1929, invece, la Palazzina di Caccia di Stupinigi è proprietà dell’Ordine Mauriziano. Oggi il complesso del palazzo è visitabile e aperto al pubblico. Il cuore del palazzo è sicuramente lo splendido salone ovale, affrescato con dipinti che richiamano l’arte venatoria. Da qui, a formare una croce di Sant’Andrea, si aprono quattro bracci che conducono agli appartamenti reali e a quelli degli ospiti. Il tema della caccia viene ripreso anche dalle decorazioni degli altri ambienti del palazzo, arredati da sontuoso mobilio in stile Rococò. All’interno della struttura è presente anche una cappella dedicata a Sant’Uberto e una galleria di ritratti di alcuni membri della famiglia reale dei Savoia. Degno di nota è anche il parco adiacente la palazzina, oggi sede del Parco Naturale di Stupinigi, che si estende per 1.700 ettari e che fu progettato nel 1724 su modello francese, per poi prendere negli anni le fattezze di un giardino all’inglese. Il 1° giugno 2016, dopo otto anni di lavori, il giardino della palazzina è stato riaperto al pubblico. Il bellissimo prolungamento verde della reale dimora juvarriana è stato oggi riportato ai disegni originali in cui il Salone delle Feste si affaccia sui grandi viali. La Palazzina di Caccia di Stupinigi ed il suo giardino rappresentano un vero e proprio gioiello dell’architettura juvarriana.

L'articolo scade martedì 25 Ottobre 2022 alle ore 0:52

La quota comprende
- Viaggio A/R in Autobus GT Lusso
- sistemazione in Hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione come da programma
- prime colazioni a buffet
- 3 pranzi tipici in ristorante
- 1 pranzo in hotel
- bevande incluse ai pasti
- visite guidate indicate
- escursione in motoscafo alle Isole Borromee
- escursione in battello all'Isola di S. Giulio
- visite ad aziende varie
- degustazioni varie di prodotti tipici
- tasse, I.V.A.
- tasse di soggiorno
- accompagnatore per tutta la durata del tour
- escursioni serali

NON COMPRENDE:
ingressi (diurni e serali) e quanto non indicato.

N.B. Le visite previste potranno essere invertite tra i vari giorni in funzione degli orari di apertura dei musei o per esigenze tecniche, ma il programma rimane invariato.

COSTO DI TUTTI GLI INGRESSI PREVISTI DURANTE IL TOUR:
Stresa Isola Bella: Palazzo Borromeo - Torino: Reggia di Venaria Reale + Giardini, Museo Egizio - Stupinigi : Palazzina di Caccia - Sacra di San Michele.

Tariffe incluse, in alcuni casi, di diritti di prenotazione e preacquisto obbligatori, e di sconti gruppi se previsti, € 65,00

N.B. - Le tariffe degli ingressi potrebbero subire variazioni.

  • 1° giorno
  • 2° giorno
  • 3° giorno
  • 4° giorno
  • 5° giorno
  • 6° giorno
1° giorno

ROMA o altra sede > LAGO MAGGIORE km.680

Partenza dalla propria sede - pranzo libero - in serata sistemazione in hotel sul Lago Maggiore a Baveno o Stresa - cena in hotel - dopocena passeggiata con accompagnatore sul lungolago pernottamento.

2° giorno

LAGO MAGGIORE & ORTA SAN GIULIO “uno dei borghi più belli d’Italia” km.60

Prima colazione in hotel - al mattino visita delle Isole Borromee con motoscafo privato e guida (Isola Bella con lo splendido Palazzo Borromeo e la meraviglia del giardino all'italiana, posto su dieci terrazze degradanti verso il lago - Isola dei Pescatori con i suoi antichi vicoletti e scorci suggestivi) - pranzo in hotel - nel pomeriggio visita con guida di Orta San Giulio e trasferimento in battello all'Isola di S. Giulio (piccolo comune che si affaccia sul Lago d’Orta e comprende anche uno splendido isolotto in mezzo allo stesso, con il centro fatto di piccole viuzze e scorci caratteristici tra i quali la bellissima Piazza Motta, affacciata sul lago e circondata da splendidi edifici storici porticati tra cui il Palazzo della Comunità della Riviera di San Giulio risalente alla fine del XVI secolo e basilica romanica immersa nel verde) - in serata rientro in hotel - cena in hotel - pernottamento.

3° giorno

LAGO MAGGIORE - TORINO “Museo Egizio” & PALAZZINA DI CACCIA DI STUPINIGI km.150

Prima colazione in hotel - partenza per Torino - intera giornata dedicata alla visita della città con guida (visita del centro storico con Piazza San Carlo, Via Roma, Piazza Castello, Palazzo Madama e Palazzo Reale - esterni- Patrimoni Unesco, Chiesa di S. Lorenzo, Duomo, Piazza Carignano, Museo Egizio - interno-, Palazzina di Caccia di Stupinigi Patrimonio Unesco il palazzo con lo splendido salone ovale ed i giardini) - pranzo tipico in ristorante - cena in hotel - dopocena Torino by night, tour panoramico con bus e accompagnatore nel centro storico - pernottamento.

4° giorno

VENARIA REALE “la Reggia” & SACRA DI SAN MICHELE km.100

Prima colazione in hotel - al mattino visita con guida della Reggia e del Parco di Venaria Reale Patrimonio Unesco (riaperti nel 2007 dopo decenni di lavori per restauro) che mostrano tutto il loro splendore con le magnifiche sale, la Grande Galleria disegnata da Juvarra e 80 ettari di giardini alla francese - pranzo in ristorante tipico - nel pomeriggio visita con guida della Sacra di San Michele (rudere del Monastero Nuovo, Nuova Chiesa e Torre della Bell’Alda) - in serata rientro in hotel a Torino - cena in hotel - dopocena passeggiata con accompagnatore e mezzi pubblici pernottamento. 

5° giorno

LE LANGHE “Patrimoni Unesco” km.200

Prima colazione in hotel - escursione giornaliera con guida nelle Langhe con il paesaggio vitivinicolo, Patrimonio Unesco - visita di La Morra, Barolo (centro storico, Piazza Falletti, Castello Comunale Falletti di Barolo), Monforte d’Alba, SerralungaAlba (il cuore delle Langhe, Piazza Risorgimento, Palazzo del Comune, il Duomo, Chiesa di San Domenico), Neive (borgo medievale con strette viuzze e palazzi, la barocca Arciconfraternita di San Michele con il prezioso portale ligneo, la Casa Cotto e Piazza Italia un delizioso salotto settecentesco, cuore del borgo) - pranzo tipico in ristorante - nel corso della giornata visita di una azienda vitivinicola e degustazione di vini doc - in serata rientro in hotel a Torino - cena in hotel - serata libera - accompagnatore a disposizione - pernottamento.

6° giorno

TORINO - ROMA o altra sede km.680

Prima colazione in hotel - partenza per il rientro in sede - pranzo libero lungo il percorso - arrivo in serata.

Di più su questo tour

Orari e luoghi di partenza in bus
Ancona - casello autostradale ancona nord ore 11.45
Arezzo - casello autostradale - davanti hotel garden ore 12.00
Ascoli piceno - casello autostradale ascoli/s. Benedetto ore 10.30
Avellino - casello autostradale avellino ovest ore 05.00
Bari - viale capruzzi davanti regione puglia ore 04.30
Barletta - casello autostradale andria-barletta ore 05.30
Benevento - davanti bar 2000 - chiesa cappuccini ore 04.30
Bologna - area di servizio cantagallo est ore 14.45
Campobasso - terminal autolinee ore 06.30
Caserta - casello autostradale caserta nord - area di servizio eni ore 07.00
Cassino - casello autostradale - davanti hotel edra palace ore 07.45
Cesena - casello autostradale ore 13.00
Chiusi - casello autostradale chiusi/chianciano ore 11.30
Civitanova marche - casello autostradale ore 11.00
Faenza - casello autostradale ore 13.30
Firenze - parcheggio villa costanza – uscita a1 ore 13.45
Foggia - casello autostradale ore 06.30
Forli' - casello autostradale ore 13.20
Frosinone - casello autostradale - area di servizio q8 ore 08.15
Imola - casello autostradale ore 13.45
Isernia - stazione fs ore 07.30
Molfetta - casello autostradale ore 05.00
Napoli - via g. Ferraris, 40 davanti hotel ramada ore 06.45
Orte - casello autostradale - davanti hotel tevere ore 10.30
Orvieto - casello autostradale - area di servizio eni ore 11.00
Pesaro - casello autostradale ore 12.30
Pescara - casello autostradale pescara ovest ore 08.50
Porto san giorgio - casello autostradale ore 10.50
Rimini - casello autostradale rimini sud ore 12.45
Roma - stazione autobus tiburtina - davanti caffè gemini ore 09.30
Salerno - uscita salerno centro-via risorgimento(esso) ore 06.00
Teramo - casello autostradale teramo/mosciano ore 10.00
Termoli - terminal autolinee ore 07.30
Trani - casello autostradale ore 05.15
Valdichiana - casello autostradale ore 11.45
Vasto - casello autostradale vasto sud ore 08.00

A richiesta sono possibili partenze dagli altri caselli autostradali della a1, e a14.

N.B. - si invitano i signori passeggeri a trovarsi 15 minuti prima della partenza sul luogo dell’appuntamento.
Gli orari sono suscettibili di leggere modifiche comunicate con il foglio convocazione.

Documento richiesto: carta d'identita' valida

Scopri il Piemonte Isole Borromee – Orta San Giuglio – Torino – Venaria Reale – Stupinigi – Sacra Di San Michele – Alba – Le Langhe     Perchè questo Viaggio per scoprire i misteri della Sacra di San Michele per visitare Torino e le splendide Residenze Sabaude per ammirare i paesaggi Patrimonio Unesco di...

Non ci sono ancora commenti.

Scrivi la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Di più Piemonte

Condividi sui social
Close

Scopri il Piemonte

Prezzo
€1250 per persona
Durata
6gg/5nt
Destinazione
Piemonte
Partecipanti
30

    Compila il modulo per richiedere informazioni sul viaggio. I campi contrassegnati (*) sono obbligatori.

    L’utilizzo da parte dell’utente del presente Modulo non è vincolante. La prenotazione del viaggio sarà considerata valida al momento del pagamento dell'acconto. Tutte le indicazioni specifiche e la conferma definitiva verrano inviate via mail all'indirizzo indicato.

    Ho letto l'informativa privacy e acconsento alla memorizzazione dei miei dati nel vostro archivio secondo quanto stabilito dal regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR. (Potrai cancellarli o chiederne una copia facendo esplicita richiesta a info@iviaggipertutti.com)





    ×

    Salve!

    Clicca su uno dei nostri contatti qui sotto per chattare su WhatsApp

    ×