.
ISCHIA E PROCIDA- TREKKING, TERME E SAPORI DEL MEDITERRANEO
17 Settembre 2017
 
Destinazione: Ischia
Data: 17 Settembre 2017
Giorni: 7
Mezzo di Trasporto: Mezzo di trasporto
Costo: 550.00
Altre date di partenza:
8 Ottobre 2017
 
 
.

INFORMAZIONI SUL LUOGO:

Ischia e Procida sono isole celebri in tutto il mondo per la loro bellezza: colori, tradizioni, profumi e sapori dentro un piatto di “insalata cafona”, relax e terme al Negombo, cultura e storia al Castello Aragonese, atmosfere da cinema alla Corricella dov´è stato girato il film ”Il Postino” dell´indimenticabile Troisi. Grazie ad un´esperta guida locale potrai vivere una vacanza dalla doppia animainsolita scoprendo le tradizioni più antiche delle isole, percorrendo antichi sentieri ormai abbandonati, visitando gli angoli più nascosti e suggestivi delle isole. Potrai così vivere, camminando dalla montagna al mare, la doppia anima delle isole, marinara e contadina che ritroverai anche a tavola, dove spaghetti ai ricci di mare e pesce all´acqua pazza si alternano ai succulenti piatti contadini come la Cianfotta o le melanzane allo scarpone. Addentrandoti nelle due isole scoprirai come insenature, spiagge e porticcioli siano in realtà resti di antichi crateri esplosi in seguito ad eruzioni e terremoti quali l´isola di Vivara, oggi un'oasi naturale protetta.

 

.

.

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

Domenica: arrivo in hotel nel tardo pomeriggio. Ritrovo con il gruppo e l'accompagnatore. Cena nel ristorante dell'hotel. Presentazione del programma della settimana. Lunedì: oggi si esplora la parte più selvaggia dell'isola d'Ischia dai panorami mozzafiato: cammineremo per antiche strade di campagna, dove si respira ancora un'autentica aria campestre e non è difficile incontrare contadini al lavoro e assaggiare i prodotti dell'isola. Cammineremo dal Vatoliere a Piano Liguori tra piccoli villaggi rurali incastonati nella collina e terrazzamenti di vite e olivi. A pranzo la signora Maria ci accoglierà sulla sua terrazza a picco sul mare dai colori sferzanti: rosso dei grappoli di pomodori dietro di noi e blu del mare davanti, con una vista spettacolare su Capri e la penisola Sorrentina. La tavola sarà imbandita con verdure appena colte e cucinate al momento, dalle melanzane, alla famosa bruschetta ischitana, per finire in bellezza con la marmellata di limoni il tutto condito con l'ottimo vino locale! Nel pomeriggio riprenderemo il nostro cammino attraverso frutteti e giardini fioriti. In primavera peschi, mandorli e rose renderanno l'aria inebriante. Una via basolata tra le antiche case padronali e i terreni coltivati a frutteto ci condurrà a Campagnano e da li fino all'hotel, senza mai abbandonare la vista mare, e il golfo di Pozzuoli. Martedì: dopo colazione ci recheremo a piedi al molo di Ischia Ponte dove, in attesa di una barca privata che ci porterà a Procida, la meno turistica tra le isole flegree, potremo osservare lo svolgersi della vita locale: massaie che vengono al porto per comperare direttamente dai pescherecci il pesce fresco. Dopo una breve navigazione sbarcheremo alla Chiaiolella da dove partirà la nostra escursione verso gli angoli più suggestivi dell'isola. A piedi scenderemo al porticciolo dei pescatori della Corricella e poi su in alto verso la vecchia Acropoli Micenea. La visita al borgo si snoderà attraverso le camere dell'ex carcere borbonico, il palazzo D'Avalos, le case di tufo con architettura tipicamente isolana: archi e scale esterne a collo d'oca. Ci saremo così guadagnati un generoso rinfresco a base di insalata di limoni e pizza di scarole sulla meravigliosa terrazza di Terra Murata. Un po' di riposo al sole e di nuovo in cammino lungo le spiagge che circondano l'isola dove potremo concederci un bagno rinfrescante di fronte ai faraglioni procidani. Ritorno via mare nel pomeriggio. Mercoledì: oggi proseguiremo l'esplorazione di Ischia osservandola dall'alto, con un bel trekking al monte Epomeo, grande e verde montagna di quasi 800 metri che domina l'intera isola e che ci mostra tracce di un passato submarino. Il tufo verde che troveremo lungo la mulattiera che porta alla cima rappresenta le tracce di un antico passato, quando l'Epomeo si levò dal mare grazie a potentissime eruzioni. Cammineremo sulle pendici di questa silenziosa montagna testimone del volo dei falchetti, delle corse dei conigli selvatici, della vita quotidiana dei pastori che qui ancora oggi accompagnano le loro greggi di pecore. Dopo aver visitato l'eremo di San Nicola scavato nella roccia tufacea, vi aspetta un´esperienza insolita e riservata a pochi: cammineremo fino ad inoltrarci nella Falanga, un fitto bosco di castagni, un vero labirinto punteggiato di case rupestri: sarà una di queste case ad accoglierci per il nostro pranzo al sacco. La nostra guida locale esperta del posto ci svelerà i segreti del bosco: tra questi le fosse à neve, vasche di pietra scavate nel terreno che venivano riempite di neve pressata e ricoperte di foglie e rami in modo da poter utilizzare questo ghiaccio nella stagione calda per conservare gli alimenti e raffreddare il vino. Ritorno con navetta privata in hotel. Giovedì: giornata libera. Se volete rilassarvi alle terme non avrete che l'imbarazzo della scelta: dalle famose terme di Poseidon a Forio, al Parco termale di Negombo, a quello di Castiglione o il più intimo Bagnitiello. Oppure un bagno libero tra terme e mare a Sorgeto, piccola baia di ciottoli rotondi con acqua calda sorgiva che esce direttamente dal mare. Agli appassionati di botanica consigliamo una visita a La Mortella, splendido giardino mediterraneo e subtropicale. Per gli amanti della storia imperdibile una visita approfondita al Castello Aragonese. Venerdì: giornata soft dedicata a una suggestiva passeggiata, a un po' di shopping e alle cure termali. Dopo colazione raggiungeremo con il nostro autobus il paese di Serrara Fontana da cui scenderemo a piedi fino al borgo marinaro di Sant'Angelo che visiteremo in libertà e dove assaggeremo la famosa torta caprese. Da qui costeggeremo la montagna tufacea fino alle fumarole, soffioni di aria calda che fuoriescono dalla sabbia e poi su verso la falesia di Cava Scura, antica stazione termale romana. La passeggiata continua lungo la spiaggia dei Maronti dove lo stabilimento della Gondola ci accoglierà per il pranzo, le cure termali e un po' di relax. Prima del rientro in hotel attraverseremo a piedi la pineta della colata dell'Arso con sosta al bar Calise, dove sfogliatelle, babbà, pastiere o un semplice buon caffè chiuderanno in dolcezza la nostra escursione. Sabato: è tempo dei saluti e della partenza, lasciamo questa terra che ci ha regalato tante emozioni e nuovi amici con i quali abbiamo condiviso la vacanza.

.

Quote di partecipazione:

Quota individuale: € 550. Supplemento singola: € 100.

.

LA QUOTA COMPRENDE:

sistemazione in hotel 3 stelle in camere doppie/triple con bagno, trattamento di mezza pensione bevande escluse, accompagnatore, trasferimenti in autobus per i trekking, percorsi guidati e assicurazione sanitaria e bagaglio.

.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

viaggio, tassa di soggiorno, pranzi, trasferimento Procida in barca e quanto non indicato alla voce "Comprende”.

 
 
.

 

.
Dolci Sogni T.O. - Viale Regina Margherita, 192 c/o Coop. Soc. Il Sogno - 00198 Roma - Tel. +39/06.85301758  - Fax +39/06.85301756 - Email: info@viaggipertutti.com
 
ISCHIA E PROCIDA- TREKKING, TERME E SAPORI DEL MEDITERRANEO Viaggipertutti.com - Italia, Estero, Voli, Offerte speciali, Vacanze Studio.......